Please use this identifier to cite or link to this item: http://repository.unioneitalianadisegno.it/jspui/handle/123456789/15
Title: Il pensiero rappresentato: il ruolo delle immagini nella scienza e nell'arte. Pensare per immagini e immagini per pensare
Authors: Pellegatta, Cristina
Keywords: studi visuali; studi geometrici; semiologia grafica; strumenti e tecniche; modello; percezione visiva; segno e parola; tecniche di comunicazione; infografica
Issue Date: 28-Feb-2018
Abstract: Le immagini sono, e sono state, parte integrante della divulgazione del sapere e da sempre accompagnano il pensiero umano con grande tensione interdisciplinare; oggi, in una realtà che ha subito nell’ultimo ventennio un evidente iper-dosaggio di visualità e in cui appare innegabile il dominio dell’immagine, talvolta vera e propria “icona”, si sente il bisogno di tornare a riflettere sui fondamenti della rappresentazione e sui modi di costruzione dei modelli visuali per contribuire alla diffusione di una “cultura dell’immagine”. In questo scenario, laddove sono, ad esempio, semiologi e filosofi a mettere in campo le opposte fazioni sull’argomento e si sente il bisogno di dar vita a una “teoria dell’immagine” a partire dalla rilettura, calata nella realtà contemporanea, degli speculatori dello scorso secolo, diviene importante cercare di capire quale ruolo gioca e potrà giocare la figura dell’architetto nel dibattito culturale che ne è nato. La forte voce in capitolo che l’architetto può e deve avere in tale ambito, si radica nei fondamenti disciplinari della scienza della rappresentazione; la possibilità di applicare gli studi sulla rappresentazione e in generale sulle scienze visuali e grafiche agli “universi della scienza e dell’arte” porrebbe le basi teorico-pratiche per aprire al dialogo con chi vuole approfondire e partecipare attivamente alla definizione dei modelli visivi, indagandone gli aspetti sperimentali. Nell’ampio mondo dell’immagine, l’interesse principale è così volto a studiare l’aspetto propositivo e costruttivo dell’immagine, che è pensiero in rappresentazione, in tutte le sue sfaccettature e a tale scopo si devono indagare gli aspetti morfologici e strutturali della forma visuale, per poter delineare procedimenti di costruzione e produzione con un chiaro obiettivo progettuale. Ciò comporta l’approfondimento di temi appartenenti a differenti ambiti disciplinari al fine di individuare e proporre all’oggi non solo una chiave di lettura e d’interpretazione delle immagini ma anche una modalità operativa, un “modo di fare” costruito all’interno della disciplina del disegno.
URI: http://repository.unioneitalianadisegno.it/jspui/handle/123456789/15
Appears in Collections:Tesi

Files in This Item:
File Description SizeFormat 
PellegattaCristina_TesiDottorato.pdf14.5 MBAdobe PDFView/Open


Items in DSpace are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.